Centinaio nomina il nuovo commissario del Crea, è Gian Luca Calvi

È un magistrato della Corte dei conti voluto dal ministro Centinaio per rimettere ordine nelle casse dell’ente di ricerca dopo le vicende giudiziarie che hanno coinvolto l’ex commissario Salvatore Parlato e i vertici del consiglio

Gian Luca Calvi sarà il nuovo Commissario del Crea, dopo la vicenda giudiziaria che ha coinvolto i vertici dell’ente tra cui l’ex commissario Salvatore Parlato.

Lo ha annunciato il ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio, a margine di un incontro a Vinitaly.

«La nomina l’ho firmata ma deve essere ancora ufficializzata – ha precisato il ministro – per un incarico di sei mesi, con la possibilità di proroga per altri sei. È un magistrato della Corte dei conti, non è del settore della ricerca. Ho preso una persona che andrà a guardare quel che è successo nei conti dell’ente, c’è la necessità di rimettere in ordine questi conti. Ma la priorità – ha sottolineato Centinaio – è riportare tranquillità il più velocemente possibile. Con Calvi ho concordato che il comitato tecnico-scientifico vada non solo mantenuto ma valorizzato. Abbiamo dato anche la possibilità a Calvi di nominare dei subcommissari che lo possano aiutare a svolgere questa funzione – ha concluso il numero uno del Mipaaft – il Crea è una eccellenza del nostro Paese, c’è bisogno di qualcuno che faccia capire tutto il lavoro che si sta facendo».