E’ allarme clima al Sud. Temperature in aumento e piogge in calo

Solamente prendendo in considerazione il mese di marzo, in Puglia le temperature sono state mediamente superiori di 2 gradi rispetto allo stesso mese 2018.

Secondo uno studio di Confagricoltura dei quattro indicatori climatici considerati (temperature minime e massime, precipitazioni ed evapotraspirazione) solo uno, quello delle temperature minime ha evidenziato un andamento favorevole all’agricoltura.

Gli altri tre annunciano l’avanzare di un clima siccitoso che richiede e richiederà sempre più il ricorso all’irrigazione.

Inoltre le precipitazioni, oltre che diminuite, si distribuiscono in modo sfavorevole con brevi fenomeni di forte intensità, seguiti da lunghi periodi di siccità.

In Puglia, in marzo, si sono avute temperature massime di oltre 5 gradi superiori al febbraio e, conseguentemente, si è avuta una fioritura prematura di olivi, mandorli, albicocchi, peschi. In aprile la temperatura è nuovamente diminuita causando per le piante un forte shock termico.

Confagricoltura Bari e Cia Bari hanno segnalato al Dipartimento all’Agricoltura della Regione, i danni da avversità atmosferica occorsi neii giorni 22, 23 e 24 aprile 2019, causati dal fortissimo vento. Ed infatti anche il vento – trombe d’aria e tornado – fa parte del processo in corso di tropicalizzazione del clima.

Fonte: www.quotidianodipuglia.it