I gilet arancioni protestano a Bari: nessuno contrasta il flagello xylella

Hanno indossato i gilet arancioni per richiamare le proteste in Francia: “La pazienza degli agricoltori è terminata”Xylella nella piana degli ulivi millenari, gelate, allagamenti, PSR bloccato. Alcuni dei problemi che hanno messo e continuano a mettere in ginocchio l’agricoltura pugliese e, in particolare, l’olivicoltura.

Ieri una delegazione di Confagricoltura, Cia, Confcooperative, Legacoop e Agci ha ‘simbolicamente’ occupato il consiglio regionale.

Nella sala Finocchiaro c’è stato un lungo faccia a faccia al quale hanno partecipato i consiglieri Marmo e Damascelli di FI, Amati per il PD, il presidente del Consiglio regionale Loizzo e, dopo, anche l’assessore alle politiche agricole Di Gioia.

Tramite l’assessore i rappresentanti degli agricoltori si sono confrontati con il vice ministro Manzato. Questi ha confermato il tentativo di intervenire al Senato per derogare tutto il comparto assicurativo per intervenire in maniera drastica. I tempi non saranno brevi ma “probabilmente al Senato riusciremo a far entrare l’emendamento che consente l’intervento compensativo per i danni da gelata.”

Anche il ministro Centinaio, tramite un tweet, ha risposto alla protesta:”Stiamo lavorando per tutti per dare un futuro all’agricoltura pugliese: regione, governo, Europa. Io sono ottimista. Lo dobbiamo alla nostra gente. Lo dobbiamo ai nostri agricoltori. Lo dobbiamo alla Puglia ed all’Italia.

Anche il presidente Emiliano, impegnato a Foggia, ha cercato di rassicurare gli agricoltori ma le sue parole non hanno avuto successo.

Il presidente Emiliano è assente su tutta la linea” ha attaccato il presidente di Confagricoltura Rossi. “Parliamo di aree colpite da un danno epocale; oltre 90mila ettari colpiti da gelate e maltempo, per non parlare di quanto accde per colpa di xylella.”

In Italia non abbiamo mai avuto un piano olivicolo.” afferma Rollo di Legacoop, aggiungendo “io al posto dell’assessore Di Gioia avrei già fatto un passo indietro, ma in tranquillità. Manca la visione di un settore e del territorio. Un agricoltore non sa come finirà domani.

Il presidente Loizzo ha annunciato un consiglio monotematico da tenersi a Gennaio sulla questione agricola pugliese.

La pazienza è terminata, ora è il tempo delle risposte concrete“, conclude il presidente di Confagricoltura Bari, Lacenere.

I gilet arancioni sono pronti a portare in piazza migliaia di agricoltoriu, se necessario.

 

Fonte: www.quotidianodipuglia.it