Lettera da un olivicoltore al governatore Emiliano

Caro presidente Michele Emiliano,

la provincia di #Lecce olivicolo-olearia è ormai da tempo al collasso grazie alle inerzie delle istituzioni e ai complottisti/negazionisti.

In questi anni ho cercato di aiutare le istituzioni perché le ritengo determinanti in un paese democratico e nonostante alcune mie critiche sul tuo operato ti ho dimostrato di essere sempre pronto a metterci la faccia quando hai interpretato bene le esigenze del territorio devastato da Xylella.

Come pure, più volte, ti ho detto che il Salento non ha bisogno di posizioni come quelle espresse in passato dal tuo Gianluigi Cesari (segretario Task Force su #Xylella) e reiterate in tv (Tg3 regionale) con l’obiettivo di giocare con i dati del monitoraggio, negando l’avanzata del batterio, o come le dichiarazioni, vere e proprie fesserie, circolate in questi giorni in un video sui social, che mirano a insinuare complotti ai danni del #Salento.

Cosa dobbiamo fare di più per far capire alle istituzioni che questa gente continua a fare danni per nome e per conto della Regione #Puglia?

Oppure tutto questo è un disegno voluto dall’alto? Per la verità inizio a pensare di sì. Giovanni Melcarne