Cremonini (ASSITOL): bisogna puntare sulla ricerca per migliorare l'analisi sensoriale dell'olio d'oliva

11 Ottobre 2017 Tagged under

"Dobbiamo rafforzare la ricerca della qualità utilizzando i mezzi innovativi che la scienza ci mette a disposizione", suggerisce il presidente del gruppo olio d'oliva di Assitol Angelo Cremonini.

"La nostra associazione intende impegnarsi al fianco delle aziende e delle università, sostenendo lo studio di nuovi strumenti che possono migliorare l'applicazione dell'analisi organolettica", prosegue il presidente, auspicando un "confronto tra ricercatori e la divulgazione dei risultati scientifici sulle tecniche innovative a sostegno del panel test".

"Dal coordinamento del lavoro dei ricercatori ci aspettiamo la definizione di standard che replichino in modo oggettivo i valori del panel attuale, e un'analisi semplice e di facile applicazione per gli operatori del settore", spiega Cremonini, evidenziando che per il "ruolo strategico del nostro extravergine in ambito economico e culturale" (…) "l'apporto della scienza resta essenziale".

Fonte: www.agrapress.it