La xylella fastidiosa alle porte di Fasano e c'è chi per paura taglia gli ulivi

11 Novembre 2017 Tagged under

Accade a Pezze di Greco dove un agricoltore, temendo i controlli anti-batteriosi, ha mutilato decine di alberi sui suoi terreni

Sembra che possa diventare una cattiva pratica. Ve ne sono già alcuni casi tra cui uno a Pezze di Greco. L'avanzamento della batteriosi da Xylella Fastidiosa sta generando terrore anche dalle nostre parti. La sputacchina è ormai alle porte del territorio di Fasano e si teme ormai anche per il sud-est barese e la piana degli ulivi millenari.

Sperando che accada un miracolo e che tutto venga arrestato ecco, come dicevamo, la cattiva pratica messa in atto da alcuni proprietari di terreni che avendo individuato alcuni disseccamenti nelle chiome, hanno deciso di tagliare senza pietà, temendosi tratti appunto di Xylella, gli alberi. Una vera e propria mutilazione per cercare di evitare i controlli.

Eppure, a detta degli esperti, il disseccamento non dà la certezza che gli alberi siano stati colpiti dal batterio. I proprietari, così facendo, evitano i controlli ma mettono a repentaglio l'intero patrimonio olivicolo dell'area. Spesso non si consultano neppure con agronomi per capire se si tratti o meno di Xylella e preferiscono fare di testa propria. Si comprende la paura ma non il nascondersi dalle proprie responsabilità.

Resta il fatto che se la Xylella dovesse irrompere nelle nostre aree dove si produce l'olio extravergine di altissima qualità le conseguenze economiche sarebbero devastanti.

Fonte: www.osservatoriooggi.it