COI: nell'annata 2016/2017 il consumo mondiale di olio d'oliva è in calo del 6%, anche se in alcuni paesi cresce

06 Dicembre 2017 Tagged under

Secondo il Consiglio Internazionale Oleicolo (COI), durante la campagna 2016/2017 il consumo mondiale di olio di oliva ha raggiunto le 2.803.000 tonnellate, diminuendo quindi del 6% rispetto alla campagna precedente.

Il gruppo dei 28 paesi dell'Unione europea - precisa il COI - ha registrato un calo del consumo totale del 12%, (-197.000 tonnellate), con riduzioni soprattutto in Grecia, -25%, in Francia, -17%, in Italia, -14%, in Spagna, -7%, mentre i paesi piccoli produttori come Cipro, Croazia e Slovenia hanno visto il loro consumo globale aumentare dell'8%.

Negli altri stati membri del consiglio - aggiunge ancora il coi - il consumo di olio d'oliva e' aumentato di circa il 2% con incrementi significativi registrati in Turchia, +34%, Libano, +11% e Iran, +5%, mentre i restanti paesi hanno registrato volumi inferiori o simili a quelli della campagna precedente.

Tra gli stati che non fanno parte del COI, il consumo e' aumentato in Brasile, +19%, Cina, +13%, Australia, +7% e Giappone, +2% mentre e' diminuito in Canada, -4% e negli Stati Uniti -2%, conclude il consiglio.

Fonte: www.agrapress.it