Nuovi casi di contaminazione da parte della Xylella Fastidiosa

10 Gennaio 2018 Tagged under

La Xylella Fastidiosa, il batterio che non si limita a colpire gli ulivi, ma anche altri tipi di piante, è nuovamente comparsa, con nuovi focolai, nel Dipartimento delle Alpi Marittime.

Lo ha segnalato la Prefettura di Nizza che ha reso noto che una serie di piante contaminate sono state identificate ad Antibes, Villeneuve Loubet, Nice e Vallauris.

Sono state adottate delle misure precauzionali per evitare la diffusione del batterio, in particolare:

Delimitazione di una zona definita "infetta" di un raggio di 100 metri attorno alle piante contaminate, disinfezione delle piante ed eliminazione di quelle infette; Delimitazione di una nuova zona cuscinetto del raggio di 10 chilometri attorno alle zone infette con adozione di particolari misure precauzionali nello spostamento delle piante.

Questi nuovi casi fanno salire a 54 i numero dei casi di infezione rilevati nella Regione PACA a partire dal 2015 quando per la prima volta si rilevò la presenza della Xylella Fastidiosa nel territorio. Fino ad ora sono state effettuate 5.543 analisi sul territorio ed è stato rilevato che sono 262 i diversi tipi di piante a rischio di contaminazione da parte del batterio.

Fonte: www.montecarlonews.it