Articoli

Xylella: Gilet arancioni, concertazione e proteste iniziano a dare risultati, si passi ai fatti

Considerato l’impegno del presidente Emiliano di stanziare 100 milioni di euro regionali per i reimpianti direi che qualche spiraglio di luce inizia ad intravedersi grazie a tutte quelle sacrosante proteste degli agricoltori” ma “naturalmente questo è tempo di fatti e non più di parole“, afferma il portavoce del coordinamento dei gilet arancioni Onofrio Spagnoletti Zeuli. Continua a leggere

Olio extravergine “pirata”: anche a Grosseto. Venduto come toscano, ma era greco. 31 indagati

Quattro anni di indagini, decine di persone coinvolte e 31 indagati. Questo il primo bilancio dell’attività investigativa portata avanti dalla Procura della Repubblica di Grosseto per smascherare un vero e proprio sistema di truffa sulla commercializzazione di olio straniero spacciato per prodotto con marchio “Toscana Igp” Continua a leggere

L’olivicoltura salentina nelle prospettive del dopo xylella e della PAC post 2020

Il 28 marzo 2019 dalle ore 09:00, convegno a Lecce presso l’hotel Hilton Garden Hill. Si parlerà dell’olivicoltura salentina e delle sue prospettive.

Gli organizzatori sono l’Università del Salento, l’Accademia dei Georgofili sez. Sud Est, l’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della provincia di Lecce, il Collegio Provinciale dei Periti agrari e dei Periti agrari laureati di Lecce, il Collegio interprovinciale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati di Lecce e Brindisi.

Allegata la locandina con i relatori

CONVEGNO_28_MARZO_2019

Controlli sul biologico, per la Corte dei conti Ue sono migliorati

Secondo una relazione della Corte dei conti negli ultimi anni il sistema di controllo per i prodotti biologici vigente nell’UE è migliorato, anche se rimangono da affrontare alcune sfide. Sono infatti necessari ulteriori interventi per ovviare alle restanti debolezze riscontrate negli Stati membri, nonché riguardo alla vigilanza sulle importazioni e sulla tracciabilità dei prodotti.

Continua a leggere

Xylella: «Da un anno attendo l’ok per sradicare 450 ulivi secchi»

Parla l’olivicoltrice Angela Benegiamo: «Non posso reimpiantare. Se gli ulivi non del tutto disseccati non produrranno olive, saremo rovinati» Continua a leggere

Tecnica dell’insetto sterile

La tecnica dell’insetto sterile è un metodo di controllo dei parassiti rispettoso dell’ambiente che coinvolge l’allevamento di massa e la sterilizzazione, utilizzando la radiazione, di un parassita bersaglio, seguito dal rilascio sistematico a livello dell’area dei maschi sterili per via aerea sopra aree definite, dove si accoppiano con femmine selvatiche che non producono discendenti e una popolazione di parassiti in declino. Continua a leggere

Pratiche sleali: Agrinsieme, con il via libera alla Direttiva UE si tutelano gli agricoltori

“Finalmente gli agricoltori europei saranno più tutelati”, afferma il coordinamento di Agrinsieme esprimendo soddisfazione per il via libera definitivo dalla plenaria del parlamento europeo alla direttiva comunitaria contro le pratiche commerciali sleali. Continua a leggere

Definiti dalla Regione Puglia i requisiti per la movimentazione delle piante nei vivai compresi nelle zone demarcate

Il 6 marzo 2019 è stato pubblicato sul sito Emergenza xylella della Regione Puglia il DDS 31-2019: Procedura per il riconoscimento di sito indenne dal batterio di quarantena “ Xylella fastidiosa”, con cui si conferma il divieto di produrre vegetali appartenenti alle piante “specificate” nelle zone demarcate ma si definiscono i requisiti per poter derogare allo stesso divieto. Continua a leggere

Regione Puglia. PSR 2014-2020, approvazione avviso per domande di sostegno

Si pubblica la Determina relativa all’Approvazione dell’Avviso pubblico per la presentazione delle domande di sostegno, misura 4 sottomisure 4.1 e 4.1.C.

37 (1)00

Italia Olivicola: Tavola rotonda il 26 marzo 2019

Il prossimo 26 marzo 2019 dalle 13:30: “Il futuro dell’olivicoltura italiana alla luce della PAC in corso” presso la Sala del Refettorio del Palazzo San Macuto in Roma.

4d4pdf65a6(1)