Articoli

Lettera di invito in Puglia al Presidente della Repubblica

I consiglieri regionali della Regione Puglia Fabiano Amati, Napoleone Cera, Gianni Liviano, Ruggiero Mennea e Donato Pentassuglia hanno inviato una lettera d’invito in Puglia, per vedere con i propri occhi la drammatica situazione creatasi con il dilagare della batteriosi xylella fastidiosa, al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Lettera_MattarellasuXylella0

Definiti dalla Regione Puglia i requisiti per la movimentazione delle piante nei vivai compresi nelle zone demarcate

Il 6 marzo 2019 è stato pubblicato sul sito Emergenza xylella della Regione Puglia il DDS 31-2019: Procedura per il riconoscimento di sito indenne dal batterio di quarantena “ Xylella fastidiosa”, con cui si conferma il divieto di produrre vegetali appartenenti alle piante “specificate” nelle zone demarcate ma si definiscono i requisiti per poter derogare allo stesso divieto. Continua a leggere

Regione Puglia. PSR 2014-2020, aggiornata la graduatoria

Si pubblica la Determina della Regione Puglia PSR 2014-2020, relativa all’aggiornamento della graduatoria per le richieste sulla misura 5, sottomisure 5.1 e 5.1.A.

430

Xyella: Stefàno (PD) con sindaci salentini: “Serve Piano straordinario di interventi concreti”

“Sono felice ci sia stato un momento di ascolto e riflessione con tutti i sindaci sul tema della Xylella.

Siamo ancora a questo punto perché per troppo tempo sono state inseguite tesi prodotte da chi non aveva alcun titolo a parlare di fitopatie, anche da chi ricopriva ruoli istituzionali di rilievo. È come se, per curare una malattia dentale, si scegliesse il consulto di un architetto o di un agente di commercio. Continua a leggere

A Lecce sabato 9 marzo 2019 manifestazione del mondo agricolo

A Lecce sabato 9 marzo 2019 con ritrovo alle 8,30 presso il piazzale di Settelacquare, grande manifestazione del mondo agricolo per la ricostruzione del territorio distrutto da xylella e le inadempienze ed i ritardi dei governi regionale e nazionale

MAN_CONFAGRICOLTURA 9

Di Gioia si dimette e si toglie qualche sassolino dalla scarpa

Secondo l’assessore Emiliano lo avrebbe relegato ad un ruolo secondario nella questione gilet arancioni

Continua a leggere

I risultati della grande manifestazione dei Gilet Arancioni

Questi i risultati ottenuti dalla mobilitazione di oggi che ha coinvolto 5000 agricoltori e 150 trattori Continua a leggere

Tremila “Gilet Arancioni” invadono con i trattori piazza Prefettura a Bari

Sono oltre tremila gli agricoltori pugliesi che con i loro trattori hanno riempito, ieri mattina, piazza Prefettura, a Bari, colorandola di arancione, il colore della protesta contro il governo nazionale e la Regione Puglia. Continua a leggere

150 trattori e migliaia di agricoltori, tutto pronto per l’inizio del presidio dei Gilet Arancioni

Tutto pronto per il grande presidio dei gilet arancioni che partirà da domattina alle 10 in piazza Prefettura a Bari.
Saranno migliaia gli agricoltori e olivicoltori che con orgoglio rivendicheranno verso il Governo e la Regione Puglia interventi seri e concreti per il rilancio del settore.
Domani mattina, dalle 8.15, 150 trattori – partendo dallo stadio San Nicola – “invaderanno” pacificamente Bari. Il numero dei mezzi è stato concordato con la Questura di Bari e con la Prefettura, per motivi di ordine pubblico, ma erano già 500 i trattori pronto a sfilare.
Arriveranno da tutta la Puglia verso il capoluogo pugliese. Dallo stadio San Nicola, poi, i trattori attraverseranno Bari per approdare in piazza Prefettura (60 mezzi), zona scelta dai Gilet Arancioni per dare vita al presidio di protesta, e sul lungomare sotto i Palazzi della Regione (i restanti mezzi).
Una grande mobilitazione degli olivicoltori e agricoltori pugliesi, senza bandiere e sigle, se non il Tricolore e appunto il gilet arancione per protestare contro l’immobilismo del governo nazionale e della Regione Puglia”, spiega Onofrio Spagnoletti Zeuli, portavoce dei Gilet Arancioni.
I Gilet Arancioni chiedono il riconoscimento dello stato di calamità dopo le gelate di febbraio 2018, interventi mirati e decisi contro la Xylella, seguendo la scienza e non i santoni, lo sblocco delle risorse del Psr pugliese impantanato tra mille rivoli burocratici.
Sarà un presidio pacifico di uomini e donne della terra, imprenditori ed operai, tutti insieme per rivendicare provvedimenti seri e concreti e attenzione verso l’agricoltura e l’olivicoltura, simbolo del Made in Italy nel mondo”, sottolinea Onofrio Spagnoletti Zeuli.
Accanto ai Gilet Arancioni – il coordinamento che raggruppa le organizzazioni Agci, Associazione frantoiani di Puglia, Cia, Confagricoltura, Confocooperative, Copagri, Italia olivicola, Legacoop, Movimento nazionale agricoltura, Unapol, Liberi agricoltori – scenderanno in piazza tra gli altri anche i sindacati dei lavoratori (Cgil, Cisl e Uil), i Comuni con l’Anci, l’Ordine degli agronomi, il Collegio regionale dei periti agrari.
L’adesione dei Comuni e dei sindacati dei lavoratori testimonia, qualora ce ne fosse bisogno, che il problema non riguarda solamente il settore olivicolo e l’agricoltura pugliese, messi in ginocchio dalle calamità e dall’assenza delle Istituzioni, Regione e governo nazionale, ma tutto il sistema economico, produttivo e sociale pugliese: oltre un milione di giornate lavorative, lo ricordiamo, sono andate perse nel 2018.

 

 

 

Gelate, Centinaio: ripariamo gli errori della Regione

Ci tengo a precisare che il Mipaaft sulla questione delle gelate in Puglia è intervenuto in ‘sanatoria’, poichè per effettuare la declaratoria sulla Legge 102 occorreva la delibera della Regione di delimitazione dei territori colpiti da avversità entro 60 giorni dal manifestarsi dell’evento, più eventuali 30 giorni in caso di straordinarietàContinua a leggere