Xylella, addio alla task force fonte di polemiche. Nasce un tavolo tecnico-scientifico. Funzionerà?

Nelle intenzioni di chi ne decise l’insediamento (ndc: Michele Emiliano) avrebbe dovuto rappresentare un passo in avanti nella lotta alla xylella. In realtà è servita a ben poco e secondo molti avrebbe generato più polemiche che interventi concreti.

E’ la task force sulla xylella, istituita dalla Regione quando ancora il batterio degli ulivi era lontano dalle campagne del Brindisino e del sud Barese.  All’unanimità il Consiglio regionale della Puglia ha approvato un ordine del giorno unitario sulla questione della Xylella, diretto tra l’altro ad ottenere interventi normativi speciali e risorse finanziarie necessarie per garantire la sostenibilità delle azioni di contenimento e di eradicazione.

Tra i principali punti, oltre la richiesta di agevolare l’applicazione immediata delle misure fitosanitarie, c’è la richiesta al Governo nazionale di opporsi in ogni sede alla modifica dei confini delle aree infette approvata dal Comitato fitosanitario europeo e c’è anche l’impegno a superare la fase della task force regionale con l’attivazione di uno specifico tavolo tecnico-scientifico permanente sulla Xylella.

Fonte: www.quotidianodipuglia.it