Bollettino fitopatologico n. 1 emesso da A.P.OL. Lecce

Anche per questa annualità 2018/19 viene svolta da A.P.OL. Soc. Coop. Agr. attività di assistenza tecnica alle aziende olivicole associate del territorio provinciale e regionale su cui opera.
La pubblicazione settimanale del presente bollettino fitosanitario scaturisce a seguito dei dati rilevati dall’attività di monitoraggio e campionamento dei campi oggetto di assistenza tecnica e dall’analisi dei campioni di olive condotta da tecnici qualificati.

Inoltre, viene anche monitorato settimanalmente l’andamento climatico presente sulla base dalle informazioni emerse dalle stazioni agrometeorologiche dislocate sul territorio.
Obiettivo di tale bollettino è pertanto quello di fornire agli olivicoltori indicazioni settimanali sull’andamento climatico presente e di difesa e prescrizioni sui trattamenti da effettuarsi per il controllo dei principali parassiti dell’olivo (tignola dell’olivo – Prays oleae, mosca dell’olivo – Bactrocera oleae, cocciniglia mezzo grano di pepe – Saissetia oleae, occhio di pavone – Spilocaea oleaginea, ecc.).

In tutti i campi di osservazione monitorati viene riscontrata una elevata presenza di adulti di tignola con attività ovodeponente dell’insetto che però ad oggi è ancora al di sotto della soglia d’intervento che si attesta del 10 % delle olive attaccate.
In considerazione dei dati riscontrati, si consiglia massima attenzione sull’evoluzione dell’infestazione.

Monitoraggio Tignola – Prays oleae

soglia d’intervento 10% – stadio fenologico: accrescimento delle drupe

Pianura salentina centrale : 2,93% di olive infestate,

Pianura di Lecce nord: 3,20% di olive infestate,

Collina litoranea brindisina: 2,30% di olive infestate,

Pianura di Taranto: 3,67% di olive infestate