Calamità naturali, indennizzi alle aziende colpite

Le imprese dei settori agricolo, agroalimentare, agrituristico e delle attività connesse, colpite da calamità naturali di forte intensità non coperte da polizze assicurative o da altri strumenti alternativi e complementari, potranno godere di indennizzi, reperiti in modo coordinato da cinque diverse fonti di finanziamento pubblico, grazie ad un Decreto ministeriale registrato alla Corte dei Conti lo scorso 22 gennaio.Le calamità previste sono sette: valanghe, frane, inondazioni, trombe d’aria, uragani, incendi di origine naturale, sisma ed eruzioni vulcaniche.

Condizione essenziale per l’avvio del regime d’aiuto è che vi sia stato il riconoscimento formale del carattere di calamità naturale dell’evento da aprte dell’autorità competente.

Gli indennizzi saranno corrisposti anche per le calamità previste verificatesi fino a tre anni prima dell’entrata in vigore del DM.

I contributi copriranno integralmente il danno subito.

www.gazzettaufficiale.it/

 

Fonte: www.informatoreagrario.it