COI, report sulla guerra dei prezzi sull’olio extra vergine d’oliva

Il Coi entra a gamba tesa nella guerra dei prezzi dell’olio extra vergine di oliva che, anche in tempi di Covid-19, sta infiammando il mondo produttivo.
Il Consiglio oleicolo internazionale ha infatti certificato la discesa, a maggio 2020, della quotazione dell’extra vergine spagnolo sotto la soglia psicologia dei 2 euro/kg, soglia che potrebbe innescare un’ulteriore onda ribassista, specie se le buone previsioni produttive verranno confermate.
Al contempo viene certificata l’estrema opacità, per non dire reticenza, dei paesi arabi nell’indicare prezzi medi aggiornati, considerando che le quotazioni tunisine risalgono a settembre 2019 e quelle turche addirittura a dicembre 2018.
Veniamo ai numeri.

https://www.internationaloliveoil.org/what-we-do/economic-affairs-promotion-unit/#prices

Dalla campagna 2010/2011 alla campagna 2019/2020, l’olio extravergine di oliva a Jaén, in Spagna, è costato meno di 225 euro per 100 kg per il 25% del tempo, e per il 25% del tempo ha superato i 327 euro per 100 kg. Il prezzo medio in questo periodo è stato di circa 280 euro per 100 kg. Il prezzo massimo e il prezzo minimo sono stati rispettivamente di 423 e 174 euro al quintale.
Secondo gli ultimi dati del Coi, riferiti a maggio, l’olio extravergine d’oliva ha avuto una quotazione media pari a 199,7 euro/quintale (-15,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).
I prezzi dell’olio d’oliva raffinato a Jaén, Spagna, si sono attestati a 169,8 euro per 100 kg (-14,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

A Bari, Italia, negli ultimi dieci anni, l’olio extravergine di oliva ha avuto una quotazione di 316 euro per 100 kg per il 25% del tempo, e per il 25% del tempo ha superato i 550 euro per 100 kg. Il prezzo medio in questo lungo periodo di tempo è stato di circa 421 euro/quintale. Il prezzo massimo e il prezzo minimo sono stati rispettivamente di 614 e 221 euro per 100 kg.
Secondo gli ultimi dati del Coi, l’olio extravergine d’oliva sulla piazza di Bari è quotato 335 euro/quintale (-44,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

A Chania, in Grecia, dal 2010 al 2020 l’olio extravergine di oliva è costato meno di 246 euro per 100 kg per il 25% del tempo e ha superato i 300 euro per 100 kg per il 25% del tempo. Il prezzo medio in questo periodo è stato di circa 274 euro per 100 kg. Il prezzo massimo e quello minimo sono stati rispettivamente di 388 e 182 euro per 100 kg.
Secondo gli ultimi dati del Coi, l’olio extravergine di oliva greco a maggio è stato quotato a 200 euro per 100 kg (-25,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

Gli ultimi dati relativi al prezzo dell’olio extravergine di oliva a Trás-os-montes-Portogallo, Portogallo, lo collocano a 285 euro/quintale.

L’olio extravergine d’oliva tunisino è rimasto stabile nella campagna 2018/2019, attestandosi a 320 euro nel settembre 2019. L’annata media è stata di 322,7 euro per 100 kg.

Gli ultimi dati relativi all’olio extravergine d’oliva in Turchia lo collocano a 264 euro per 100 kg nel dicembre 2018.

Fonte: www.teatronaturale.it