Controllo obbligatorio dei vettori di xylella fastidiosa

In applicazione del Decreto Ministeriale 4999 del 13/02/2018 (impropriamente noto come “Decreto Martina”) il Servizio fitosanitario regionale ha pubblicato le disposizioni attuative riguardanti i primi due trattamenti insetticidi obbligatori da effettuarsi tra maggio ed agosto.

In particolare, la Determinazione dispone che i due trattamenti debbano “essere effettuati con le uniche sostanze attive al momento autorizzate dal Ministero della salute su olivo e contro il vettore, ovvero Acetamiprid (neonicotinoide) o Deltametrina (piretroide)” ed esclusivamente “su specie e contro avversità specifiche”, quindi “non possono essere utilizzati indistintamente su qualsiasi specie vegetale”.

Rimane la possibilità per l’agricoltura biologica su olivo, di utilizzare le piretrine naturali, in attesa dell’esito della richiesta di autorizzazione in deroga (istanza presentata dall’Osservatorio fitosanitario pugliese il 24/04/18), per emergenza fitosanitaria, di fitofarmaci a base di olio essenziale di arancio dolce e spinosad.

L’atto regionale va così a chiudere l’inutile polemica provocata dal falso allarme dell’imidacloprid, solo citato nel DM tra i principi attivi di cui è stata sperimentata l’efficacia ma mai registrato o autorizzato contro Philaenus .

Fonte: www.infoxylella.it