Il WTO estende la scadenza per la decisione sulla controversia commerciale tra Stati Uniti ed E.U.

I produttori europei di olio d’oliva e gli importatori e i consumatori americani dovranno attendere almeno un altro anno per scoprire se saranno approvate le tariffe per l’olio d’oliva e le olive da tavola.

L’Organizzazione mondiale del commercio (WTO) ha annunciato che ritarderà la sua decisione sull’opportunità o meno che gli Stati Uniti possano imporre tariffe su $ 15 miliardi di beni dell’Unione europea, compresi l’olio d’oliva e le olive da tavola.

Citando la natura complicata della controversia, il WTO ha affermato che prevede di giungere a una decisione entro la fine del 2020. In precedenza, una decisione doveva essere emessa entro la fine del mese scorso.

“A causa della complessità di questa controversia, il comitato prevede di presentare il rapporto finale alle parti entro la seconda metà del 2020”, ha dichiarato il WTO in un comunicato diffuso la scorsa settimana e pubblicato l’11 settembre 2019.

“Al momento il comitato non è in grado di fornire una data di circolazione stimata”, ha aggiunto il comunicato.

Se approvate, le esportazioni di olio d’oliva e di olive da tavola dall’EU negli Stati Uniti dovrebbero affrontare una tariffa del 100 percento.

Se attuate, è probabile che queste tariffe danneggeranno i produttori europei, aumenteranno i prezzi dell’olio d’oliva per i consumatori americani e potrebbero essere molto difficili da invertire.

 

Fonte: www-oliveoiltimes-com.cdn.ampproject.org