La revisione della norma Codex alimentarius per gli oli di oliva

Una riunione di esperti chimici sui metodi di analisi degli oli di oliva e degli oli di sansa di oliva si è tenuta il 3 e 4 ottobre 2019 presso la sede centrale del COI a Madrid. Nel corso di questo incontro, una trentina di esperti, alla presenza di osservatori e di vari paesi come gli Stati Uniti e l’Australia, hanno discusso diversi argomenti

Nell’ambito della collaborazione Codex/IOC-SE, sono stati presentati i risultati del gruppo di lavoro elettronico sulla revisione della norma Codex per gli oli di oliva e gli oli di sansa di oliva.

Il gruppo di esperti ha inoltre fornito i risultati delle prove circolari collaborative con metodi per la determinazione degli stigmastadieni, la quantificazione di eritrodiolo e uvaolo, la determinazione di metanolo, etanolo e composti fenolici negli oli di oliva.

Sono stati presentati altri studi in corso, tra cui il metodo per la determinazione degli esteri alchilici e delle cere e lo stato della relazione tra composti volatili e difetti sensoriali.

Il secondo giorno sono stati discussi altri argomenti, in particolare lo studio dei parametri dello standard dell’olio di oliva raffinato e il questionario sugli acidi grassi. Gli esperti hanno discusso l’eventuale revisione di alcuni parametri e studi scientifici e ricerche bibliografiche in vista della revisione della norma Codex per gli oli di oliva e gli oli di sansa di oliva.

Infine, è stato presentato lo stato di avanzamento del progetto di ricerca H2020 “OLEUM” e sono state fornite informazioni sulla norma ISO TC34 SC 11.