L’Andalusia vieta temporaneamente la raccolta meccanica notturna

Il governo regionale dell’Andalusia ha temporaneamente vietato l’uso di macchine per la raccolta delle olive durante la notte, secondo un rapporto dell’associazione Jaén dei giovani agricoltori (ASAJA)

Il divieto rimarrà in vigore fino a quando il Ministero dell’agricoltura e della ricerca e formazione della comunità autonoma non potrà condurre uno studio sugli impatti della raccolta superintensiva sulle popolazioni di uccelli locali e migranti.

Al termine dello studio, che è previsto in una settimana o due, il ministero formulerà le sue raccomandazioni prima di revocare il divieto.

All’inizio di quest’anno, l’Istituto portoghese per la conservazione della natura e le foreste ha pubblicato un rapporto che stima che 2,6 milioni di uccelli vengono uccisi ogni anno durante la stagione della raccolta delle olive in Andalusia.

Gli uccelli vengono uccisi di notte da macchine per la raccolta intensiva, che raccolgono e aspirano olive dagli alberi. Le luci intense utilizzate da queste macchine disorientano gli uccelli, che non sono quindi in grado di fuggire dagli alberi e vengono risucchiati dalle macchine.

Alcuni agricoltori raccolgono le olive di notte mentre le temperature più fredde aiutano a preservare le loro caratteristiche di qualità.

 

Fonte: www-oliveoiltimes-com.cdn.ampproject.org