Articoli

A.P.OL. Lecce: bollettino n° 14 Monitoraggio Mosca dell’Olivo (Bactrocera oleae)

Stadio fenologico : raccolta. Suggerimenti fitosanitari

L’infestazione di mosca dell’olivo (bactrocera oleae) determinato dal nostro monitoraggio settimanale rileva una situazione relativamente stazionaria con percentuali di olive attaccate sia su oliveti a drupa grossa che su quelli a drupa piccola (cellina di nardò e ogliarola salentina) che spesso raggiungono la soglia d’intervento (10%) su tutto il comprensorio e maggiormente su oliveti a drupa grossa o irrigui e ubicati in zone costiere o umide;

Sulla base dei suddetti risultati riscontrati si consiglia di intervenire (nel caso non si abbia già trattato nelle precedenti settimane), su tutte le varietà e su tutto il comprensorio, utilizzando, in regime di agricoltura biologica, tecniche e/o prodotti ecocompatibili.

In alternativa, in regime di lotta integrata, prodotti a base di Dimethoato, Fosmet, Acetamiprid, prestando estrema attenzione al numero massimo di trattamenti per singolo principio attivo, secondo quanto previsto dalle norme di difesa integrata disposte dalla regione Puglia.

A tal fine si raccomanda altresì di prestare estrema attenzione nel verificare la possibilità di eseguire il trattamento, e conseguentemente, nella scelta del principio attivo da utilizzare sulla base del periodo di raccolta programmato e del tempo di carenza del prodotto.

A.P.OL. Lecce: bollettino n° 13 Monitoraggio Mosca dell’Olivo (Bactrocera oleae)

Stadio fenologico: invaiatura. Suggerimenti fitosanitari:
Il nostro monitoraggio settimanale rileva il seguente grado d’infestazione della mosca dell’olivo (Bactrocera oleae):
– Il numero di catture di adulti sulle trappole cromotropiche con feromone è in ulteriore aumento su tutte le varietà e su tutto il comprensorio;
– Sia su oliveti a drupa grossa che su quelli a drupa piccola (cellina di nardò e ogliarola salentina) i valori relativi alla percentuale di olive attaccate confermano che il grado
d’infestazione del patogeno spesso raggiunge la soglia d’intervento (10%) su tutto il comprensorio e maggiormente su oliveti irrigui o ubicati in zone costiere o umide.
Sulla base dei suddetti risultati, si consiglia di intervenire (nel caso non si abbia già trattato nelle due-tre settimane precedenti), su tutte le varietà e su tutto il comprensorio,
utilizzando, in regime di agricoltura biologica, tecniche e/o prodotti ecocompatibili. In alternativa, in regime di lotta integrata, prodotti a base di Dimethoato, Fosmet,
Acetamiprid, prestando estrema attenzione al numero massimo di trattamenti per singolo principio attivo secondo quanto previsto dalle norme di difesa integrata disposte
dalla regione Puglia.
A tal fine si raccomanda altresì di prestare estrema attenzione nella scelta del principio attivo al suo tempo di carenza in funzione del periodo di raccolta
programmato.

A.P.OL. Lecce. Bollettino fitosanitario n. 11 monitoraggio mosca olearia

Stadio fenologico: invaiatura. Dai dati emersi dal nostro monitoraggio settimanale il grado d’infestazione della mosca dell’olivo (bactrocera oleae) è in aumento su tutte le varietà; in particolare:

– Il numero di catture di adulti sulle trappole cromotropiche con feromone rimane ancora nel complesso non particolarmente elevato su tutte le varietà e su tutto il comprensorio;

– La percentuale di olive a drupa piccola attaccate (cellina di nardò e ogliarola salentina) è in ulteriore aumento rispetto alla precedente settimana con valori che in molti casi raggiungono la soglia d’intervento (10%), principalmente su oliveti ubicati in zone costiere, umide o irrigui;
– Su oliveti a drupa grossa si conferma un’infestazione attiva elevata con percentuali che superano 10% delle olive attaccate.

Sulla base dei suddetti risultati riscontrati si consiglia di:
– Intervenire qualora non si abbia già trattato nelle due-tre settimane precedenti, sia su oliveti a drupa piccola, in particolare se ubicati in zone costiere, umide o irrigui, che su oliveti di varietà a drupa grossa, utilizzando, in regime di agricoltura biologica, tecniche e/o prodotti ecocompatibili.

In alternativa, in regime di lotta integrata, prodotti a base di Dimethoato, Fosmet, Acetamiprid prestando attenzione al numero massimo di trattamenti per singolo principio attivo secondo quanto disposto dalle norme di difesa integrata.

A.P.OL. Lecce: Bollettino fitopatologico n. 10 – monitoraggio mosca olearia

Stadio fenologico: invaiatura. Suggerimenti fitosanitari

Il nostro monitoraggio settimanale rileva il seguente grado d’infestazione della mosca dell’olivo (bactrocera oleae):
– Il numero di catture di adulti sulle trappole cromotropiche con feromone, sebbene non elevato, è in ulteriore aumento su tutte le varietà e su tutto il comprensorio;
– Su oliveti a drupa piccola la percentuale di olive attaccate ha raggiunto valori nel complesso più elevati rispetto la settimana precedente e che, in oliveti ubicati in zone costiere, umide o irrigui e di varietà ogliarola salentina, si assestano a livello della soglia d’intervento (10% delle olive attaccate);
– Su oliveti a drupa grossa si conferma un’infestazione attiva elevata con percentuali che superano 10% delle olive attaccate.

Sulla base dei suddetti risultati riscontrati si consiglia di:
– Intervenire su oliveti a drupa piccola ubicati in zone costiere, umide o irrigui e di varietà ogliarola salentina e su oliveti di varietà a drupa grossa (nei casi in cui non si abbia già trattato nelle due settimane precedenti), utilizzando, in regime di agricoltura biologica, tecniche e/o prodotti ecocompatibili. In alternativa, in regime di lotta integrata, prodotti a base di Dimethoato, Fosmet, Acetamiprid prestando attenzione al numero massimo di trattamenti per singolo principio attivo secondo quanto disposto dalle norme di difesa integrata.
– Monitorare con molta attenzione l’evoluzione dell’infestazione anche su oliveti a drupa piccola ubicati in zone più interne e in asciutto.

 

A.P.OL. Lecce – Bollettino fitopatologico n. 7

Monitoraggio mosca dell’olivo – Bactrocera oleae . Stadio fenologico: ingrossamento delle drupe Continua a leggere

A.P.OL.Lecce: bollettino n° 6 monitoraggio Mosca dell’Olivo (Bactrocera oleae)

Stadio fenologico: ingrossamento delle drupe.

I risultati settimanali del nostro monitoraggio sul grado d’infestazione della mosca dell’olivo (bactrocera oleae) rilevano una situazione nel complesso stazionaria rispetto a sette giorni fa: poche catture di adulti (trappole cromotropiche con feromone) su tutte le varietà e grado di infestazione attiva ancora al di sotto della soglia di intervento (su oliveti a drupa piccola se pur in aumento, si riscontrano basse percentuali di olive attaccate, mentre, su oliveti a drupa grossa, il numero di punture fertili è ancora al di sotto della soglia del 10% delle olive attaccate sul totale campionate).

Sulla base dei risultati riscontrati, anche per questa settimana, non si consiglia alcun trattamento fitosanitario contro tale patogeno.
Tuttavia, si consiglia di prestare estrema attenzione all’evoluzione dell’infestazione in virtù delle mutate condizioni climatiche riscontrate che rilevano in particolare un elevato tasso di umidità dell’aria.

 

Bollettino A.P.OL. N° 5 Monitoraggio Tignola – Prays oleae

Stadio fenologico: indurimento del nocciolo. Il grado d’infestazione della tignola dell’olivo rilevato dal nostro monitoraggio di questa settimana risulta sostanzialmente in linea con quello della settimana precedente.

Continua a leggere