Articoli

CETA,CIA: “Canada mercato indispensabile per export agroalimentare italiano”

L’olio d’oliva è da sempre uno dei simboli del Made in Italy. Riconosciuto in tutto il mondo come uno dei prodotti agroalimentari di spicco del Belpaese è anche uno dei più esportati. Nonostante l’olio extravergine proveniente dai confini nazionali sia diventato sempre più competitivo, anche per Canada il nostro EVO sembra non avere eguali. Continua a leggere

Ceta, l’export agroalimentare italiano verso il Canada è cresciuto del 7,4%

Anche se non mancano gli aspetti critici, i dati diffusi dalla Commissione europea sono incoraggianti. Il coordinatore di Agrinsieme Franco Verrascina ricorda che «particolari questioni d’interesse saranno oggetto di una riunione che si terrà il 26 settembre a Montreal».

Continua a leggere

Scanavino (CIA-agricoltori italiani): Il Ceta? il rischio sono gli accordi con il Sud America

“Tutti parlano del CETA ma i rischi maggiori per il settore agroalimentare vengono dal negoziato in corso tra l’UE ed il Mercosur, poichè lì vi sono nostri importanti concorrenti” Continua a leggere

Ceta, Agrinsieme: “Una mancata ratifica sarebbe autogol clamoroso”

“Con il Ceta vengono tutelate ben 41 denominazioni italiane, pari a oltre il 90% del fatturato dell’export nazionale a denominazione d’origine nel mondo e che, soprattutto, senza questo accordo non godevano di nessuna tutela sui mercati canadesi”. Così il coordinamento di Agrinsieme, che riunisce Cia-Agricoltori Italiani, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle Cooperative Agroalimentari.

Continua a leggere