Articoli

Il caso dell’olio gardesano e dell’associazione «spremuta»

L’olio è prodotto in territorio gargnanese. È ottimo e ricercato dai palati fini e dai migliori chef, ma non è in regola, quindi arriva la sanzione a chi lo produce o commercializza. Sembra assurdo in tempi in cui, anche sul Garda, olio pugliese, siciliano, tunisino, greco, spagnolo, di qualità spesso inferiore viene spacciato per «nostrano»

Continua a leggere

mipaaf

Tutte le domande Pac sulle foto aeree

Obiettivo raggiunto: dai dati di oltre mezzo milione di fascicoli aziendali emerge che la modalità di presentazione grafica della domanda unica ha raggiunto il 100%

Continua a leggere

Centinaio, su PAC post 2020 in Europa a testa alta

“Sarà un negoziato difficile ma lo affronteremo con grande determinazione, la nuova PAC deve essere al servizio del primo settore, assicurando sviluppo per le aziende agricole italiane”, ha dichiarato il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Gian Marco Centinaio  in occasione dell’inizio della discussione sulla nuova politica agricola comune 2021-2027 che inizia oggi in consiglio agricoltura che si tiene a Lussemburgo.

Continua a leggere

mipaaf

MIPAAF, Manzato e Pesce sottosegretari e Fiorentino capo di gabinetto

Oggi si chiude la partita Sottosegretari Mipaaf: da quanto apprende AGRICOLAE Franco Manzato sarà sottosegretario in quota Lega mentre Alessandra Pesce sarà il sottosegretario in quota M5S. E Luigi Fiorentino – dopo un primo turno in cui sembrava essere in ballottaggio anche Raffaele Boriello, Ismea, – sarà il capo di gabinetto.

Continua a leggere

Gian Marco Centinaio (della Lega) è il nuovo ministro del Mipaaf.

Al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali sale il senatore leghista Gian Marco Centinaio, attivista di vecchia data, con un passato nell’impresa del turismo. …

Continua a leggere

Buon lavoro al Presidente Giuseppe Conte e al nuovo Ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio

“Buon lavoro al Presidente Giuseppe Conte e alla sua squadra, in particolare modo al Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Gian Marco Centinaio: finalmente parte un governo che potrà lavorare per garantire risposte importanti all’olivicoltura italiana”.

Con queste parole il Presidente del Consorzio Nazionale degli Olivicoltori, Gennaro Sicolo, ha salutato la nascita del nuovo governo italiano e la nomina del nuovo Ministro per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

“Al Ministro Centinaio offriamo tutta la collaborazione possibile e l’energia della prima organizzazione della produzione olivicola italiana con 140mila olivicoltori e 30 organizzazioni di produttori presenti in tutta Italia”, ha ricordato il Presidente Sicolo.

“Bisognerà affrontare sin da subito una vera e propria emergenza nazionale, la xylella, attraverso un’azione seria e decisa che favorisca l’eradicazione delle piante infette, il contenimento del batterio, il ristoro delle aziende colpite ed il sostegno alla ricerca scientifica – ha ribadito il Presidente del CNO -. Ci sarà da lavorare intensamente per valorizzare l’extravergine d’oliva italiano, per combattere frodi e contraffazioni, e per dare valore al lavoro degli olivicoltori, anche attraverso una decisa battaglia in Europa per una nuova pac più equa e giusta”.

“Il Consorzio Nazionale degli Olivicoltori è pronto a collaborare con il Governo Conte e con il Ministro Centinaio per tutelare uno dei settori più importanti del Made in Italy”, ha concluso il Presidente Sicolo.

mipaaf

Olio EVO: Canino (UNASCO) chiede l’accesso agli atti sulle campagne MIPAAF. Tradite le aspettative del piano olivicolo

Luigi CANINO, presidente del consorzio nazionale dei produttori olivicoli Unasco, annuncia “azioni, anche in affiancamento alle associazione consumeriste, per far luce sulle iniziative comunicative e pubblicitarie attivate in autonomia” dal MIPAAF, “senza aver preventivamente ascoltato le organizzazioni di produttori per definire messaggi, target e modalita’ di misurazione dell’efficacia delle campagne stesse”. Continua a leggere

Xylella:Regione Puglia,su fitofarmaci ottemperare o sanzioni

Sull’utilizzo dei fitofarmaci l’assessore alle Risorse agroalimentari della Puglia e coordinatore della Commissione agricoltura della Conferenza delle Regioni, Leonardo Di Gioia, ha sottolineato la necessità di avere “robustezza scientifica” a sostegno delle scelte da mettere in campo. Continua a leggere

CIBUS: presentata campagna promozionale di MIPAAF e BMTI (Borsa Merci Telematica Italiana) per extravergine di oliva e olive da tavola

E’ stata presentata “a Parma, in occasione della 19° edizione del Cibus, salone internazionale dell’alimentazione”, rende noto un comunicato, “la nuova campagna promozionale targata MIPAAF E BMTI” per “olio extravergine di oliva e olive da mensa made in Italy”. Continua a leggere

tasse

Governo. PAC: predisposto un documento unitario sull’attuazione del Regolamento Omnibus, informa il MIPAAF

Un comunicato stampa del Ministero delle politiche agricole rende noto che: “dopo un’intensa fase di consultazione che ha coinvolto le amministrazioni regionali, Agea e le diverse rappresentanze degli agricoltori, e’ stato predisposto un documento unitario contenente le scelte nazionali di attuazione del regolamento omnibus per quanto riguarda i pagamenti diretti, notificato alla commissione europea il 30 marzo 2018.

Sono state introdotte alcune novita’ particolarmente significative soprattutto per i giovani imprenditori:

a partire dal 2018, potranno beneficiare di diritti di aiuto piu’ consistenti, avendo innalzato la percentuale di incremento dall’attuale 25% al 50%. Sempre in favore dei giovani, e’ stato deciso il prolungamento dell’erogazione del ‘pagamento giovani agricoltori’ anche in favore di coloro che hanno concluso il quinquennio dal primo insediamento ma non dalla prima domanda del pagamento giovani. E’ stato inoltre deciso di consentire l’accesso alla riserva nazionale per le fattispecie non obbligatorie, contenendo tuttavia la riduzione lineare dei diritti all’aiuto assegnati, il cui importo sara’ successivamente quantificato con decisione da parte della conferenza stato-regioni.

Altre modifiche – prosegue il comunicato – riguardano aspetti di carattere tecnico agronomico, come l’introduzione del criterio dell’aratura per interrompere il conteggio dei cinque anni per la classificazione a prato permanente delle superfici coltivate ad erba ed altre erbacee da foraggio fuori avvicendamento.

Questa semplificazione avra’ incidenza sul carico amministrativo relativo al sistema autorizzatorio per la conversione del prato permanente in altri usi, necessario ai fini del rispetto dei requisiti greening.

Non sono invece state apportate modifiche agli attuali meccanismi di riduzione e capping, ne’ alla regola sulla flessibilita’ tra pilastri. Per il greening – continua il comunicato – oltre alle semplificazioni per leguminose, erba medica in particolare e riso che sono direttamente applicabili dal 1° gennaio 2018, si e’ deciso di includere tra le aree d’interesse ecologico (EFA) i terreni a riposo con copertura vegetale di specie mellifere, redigendo anche una lista delle colture seminabili.

Altre modifiche, sempre finalizzate alla semplificazione dell’attuale complesso impianto normativo dei pagamenti diretti della pac, riguardano la verifica dei requisiti per l’agricoltore in attivita’”, conclude il MIPAAF.

Fonte: www.agrapress.it