Articoli

I Nas di Firenze hanno sequestrato 16 tonnellate di falso olio extravergine, 14 indagati

L’organizzazione ‘truccava’ olio di semi di soia con l’aggiunta di clorofilla e betacarotene e poi lo spacciava per olio extravergine di oliva pugliese

Continua a leggere

I Carabinieri sequestrano 1.880 kg di olio extravergine di produzione greca

Ammonta a 1.880 kg il sequestro cautelativo sanitario di olio extravergine di oliva di produzione greca operato dal NAS di Pescara nel corso di servizi opportunamente pianificati nel settore degli oli vergini di oliva svolti in collaborazione col Dipartimento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari.

Continua a leggere

Oro giallo: ecco come funzionava

Mille ettolitri di olio lampante o di soia tramutati per “magia” in extravergine ogni anno. Un danno da 10-20 milioni di euro all’anno per un settore già colpito da Xyella e crisi. L’indagine, partita a Foggia nel 2015, è arrivata fino in Germania. Eurojust e la procura pugliese hanno fatto arrestare 24 persone

Continua a leggere

Le foto dei Nas sono la prova della violazione commessa

Una sentenza della terza sezione penale della Cassazione cancella la necessità della conferma testimoniale da parte dei verbalizzanti. Una pronuncia che semplifica il compito di tutti gli ispettori e da più forza all’azione di contrasto delle frodi anche in agricoltura

Continua a leggere

Non ci fu pratica commerciale scorretta sull’olio extravergine d’oliva, annullata maxi multa alla Pietro Coricelli

Un singolo campione di olio d’oliva nel 2015 risultò non conforme, ma dubbi sui controlli: azienda vince ricorso contro l’Antitrust | Procura Spoleto archiviò inchiesta: era tutto in regola Continua a leggere

I Carabinieri rinunciano ai controlli sull’olio di oliva

Il Comando Tutela Agroalimentare dei Carabinieri dichiara chiusi i controlli sulla campagna olearia il 15 novembre, dopo l’apertura il 15 ottobre. Verificate 105 unità produttive, con 46 irregolarità penali e amministrative riscontrate. Per il colonnello Cortellessa al Tg3: “il settore dell’olio d’oliva in Italia può definirsi un settore sano”

Continua a leggere