Articoli

Agricoltura biologica e Xylella: adottati due provvedimenti a tutela colture

Adottati due importanti interventi a sostegno dell’agricoltura biologica della Regione Puglia: l’autorizzazione di un prodotto sanitario utilizzabile nella lotta all’insetto vettore di X. fastidiosa e la facilitazione nelle rotazioni colturali che consente maggiore libertà agli imprenditori agricoli. Continua a leggere

Maggio, tempo del primo trattamento insetticida su olivo contro i vettori di Xylella

Maggio è il mese del primo trattamento insetticida per il controllo degli adulti dei tre vettori finora accertati (Philaenus spumarius, Philaenus italosignus, Neophilaenus campestris) del batterio Xylella fastidiosa subsp. pauca genotipo ST53.

5° Comunicato sul monitoraggio dei vettori di Xylella

Lo ricorda il 5° comunicato della Sezione Osservatorio fitosanitario della Regione Puglia del 6 maggio u.s. (disponibile su www.emergenzaxylella.it), il quale, sulla base dei dati ricavati dal quinto ciclo di rilievi effettuati dal Centro di ricerca, sperimentazione e formazione in agricoltura (Crsfa) “Basile Caramia” di Locorotondo (Ba), alla data del 30 aprile, informa che “in tutta la zona infetta e nelle aree costiere fino a 150 m slm, si raccomanda di programmare tempestivamente un trattamento insetticida su olivo con prodotti autorizzati, al fine di abbattere la popolazione di adulti in fase di migrazione dalle infestanti alle chiome di olivo, prima che possano divenire infettivi”.

Il 5° comunicato della Sezione Osservatorio fitosanitario della Regione Puglia raccomanda di programmare tempestivamente il primo trattamento insetticida su olivo in tutta la zona infetta e nelle aree costiere fino a 150 m slm.

Ai sensi della Decisione UE/789/2015, del D.Lgs 214/05 e della DGR 1890/2018, il controllo chimico degli adulti dei vettori deve essere effettuato con due trattamenti insetticidi nel periodo maggio-giugno con principi attivi registrati (acetamiprid e deltametrina). I due trattamenti sono obbligatori nella zona cuscinetto e nella zona contenimento, mentre sono raccomandati nella zona infetta propriamente detta e nella zona indenne. I trattamenti fitosanitari devono essere effettuati da personale qualificato in possesso del certificato di abilitazione all’acquisto e all’utilizzo di prodotti fitosanitari (patentino), i quali devono rispettare quanto riportato in etichetta.

 

Fonte: www.terraevita.edagricole.it

Lotta alla sputacchina. Dal 1° maggio al 15 giugno controlli dei Forestali contro i trasgressori

Dal 1° maggio al 15 giugno pre i trasgressori, ovvero coloro i quali non avranno fatto le buone pratiche agricole, scatteranno salate sanzioni: anche superiori ai mille €uro. Continua a leggere

COPAGRI Puglia: i Comuni facciano eseguire le Ordinanze per le operazioni di contrasto a xylella

La Commissione europea in visita in Puglia nei giorni scorsi ha rilanciato il suo allarme per l’avanzare della Xylella, ribadendo la necessità di agire rapidamente nelle pratiche di eradicazione delle piante infette presenti nelle aree delimitate e di un’efficace lotta di contrasto al vettore. Continua a leggere

Trovato dai ricercatori universitari a Triggiano il vettore della Xylella

Brutte notizie dal fronte della ricerca sulla piaga che da qualche anno affligge l’agricoltura pugliese. Ieri a Triggiano (ndc: 7 km dalla città di Bari) è stato trovato, dal professore Francesco Porcelli del Dipartimento di Scienze del suolo, della pianta e degli alimenti (Disspa) dell’Università di Bari il primo esemplare adulto di Philaenus spumarius (nota come Sputacchina, principale vettore del batterio Xylella fastidiosa). Continua a leggere