Articoli

Puglia, il PSR nel mirino dell’antifrode europea

Le misure d’investimento del PSR pugliese finiscono sotto la lente dell’Olaf, l’ufficio repressione frodi dell’UE che indaga sui casi di truffa ai danni del bilancio UE e sulla corruzione nelle istituzioni europee.L’Olaf – spiega il direttore del Dipartimento Agricoltura, Nardone – ci ha chiesto di avere tutti gli elenchi dei soggetti che hanno percepito contributi ai sensi delle misure contestate“.

Le misure contestate sono principalmente quelle di investimento che, da sole, valgono un terzo degli 1,616 miliardi di euro del PSR 2014-2020 e che sono oggetto dei ricorsi al TAR. Ricorsi che, ad oggi, sono ancora 87.

La Regione mostra tranquillità, afferma che queste verifiche nulla hanno a che vedere con la richiesta di deroga che l’Ente ha presentato per poter riprogrammare i fondi comunitari non spesi e, fa notare, la collaborazione con l’Olaf è molto stretta, proprio perchè i controlli comunitari hanno consentito, nel passato recente, di individuare casi di gravi irregolarità che hanno portato la Regione a revocare i contributi già erogati.

Fonte: www.lagazzettadelmezzogiorno.it

3° aggiornamento del monitoraggio di Xylella in Puglia: 117 nuove piante infette

Sono stati pubblicati 8 Certificati SELGE 261, 264, 270, 266, 268, 272, 276 e 274 per complessive 117 nuove piante infette di olivo Continua a leggere

XylOR, la Scienza chiede aiuto ai cittadini

Si chiama XylOR l’iniziativa di Citizen Science ideata e sviluppata in collaborazione tra CNR-IPSP ed #infoxylella® Continua a leggere

Xylella, la Puglia approva il protocollo d’intesa per i reimpianti

Il provvedimento consente il reimpianto di olivi nelle zone sottoposte a vincolo paesaggistico nazionale senza dover ottenere una preventiva autorizzazione da parte di Commissioni paesaggistiche e Soprintendenza

Continua a leggere

Secondo aggiornamento del nuovo monitoraggio Xylella in Puglia: 73 nuovi ulivi positivi

Il secondo aggiornamento del nuovo monitoraggio 2019 riferisce di 73 nuovi olivi infetti campionati in sette diversi comuni delle provincie di Brindisi, pubblicati sul portale regionale www.emergenzaxylella.it.

Si segnalano per la loro particolare posizione, compatibile con il trasporto passivo dei vettori, le 5 nuove piante infette di Fasano in tre distinti focolai nelle vicinanze della SS16: il primo adiacente al mercato ortofrutticolo ma dal lato opposto (sul retro) rispetto alle due piante segnalate esattamente un mese fa nel I aggiornamento e già abbattute; il secondo (a meno di 2km di distanza dal primo) in prossimità dell’uscita della zona industriale sud di Fasano, ed il terzo in località Torre Canne nel rondò delimitato dall’uscita per Montalbano (direzione sud) con due piante infette, a 250 metri dal primo olivo trovato infetto lo scorso anno a Fasano.

Degno di nota infine un nuovo focolaio, amministrativamente in territorio di Ostuni, ma in zona compresa tra gli agri di Cisternino e Martina Franca, che attualmente rappresenta l’intercettazione a quota più elevata (circa 350 m. slm) nonché, a meno di 4 Km dall’agro di Locorotondo, quella più prossima ai confini della provincia di Bari.

 

Fonte: www.emergenzaxylella.it

Xylella e sovrainnesti degli ulivi monumentali: “Si faccia presto”

Il Parco delle dune Costiere sollecita la Regione ad applicare le linee guida approntate dall’Università di Bari Continua a leggere

L’unione fa la forza contro xylella

Riportiamo l’intervento dell’architetto ed imprenditrice agricola Carmela Ricciardi, ieri pubblicato su La Gazzetta del Mezzogiorno Continua a leggere

Spesa pubblica, prorogato l’accordo fra la Regione Puglia e la Guardia di Finanza

Il direttore del Dipartimento Agricoltura della Regione Puglia, Gianluca Nardone e il generale di divisione Vito Augelli, comandante regionale, hanno sottoscritto la proroga della convenzione sul controllo della spesa pubblica in materia di incentivi comunitari previsti dai Programmi di Sviluppo in materia di agricoltura e pesca Continua a leggere

Botta e risposta tra un’organizzazione di agricoltori e la Regione Puglia sul PSR

Un’organizzazione agricola ha polemizzato con la regione Puglia perchè, afferma, solo 80 aziende agricole dell’area infetta da xylella su 1004 sono rientrate in graduatoria del bando 5.2 del PSR. Continua a leggere