Articoli

Olivicoltura lombarda, Rolfi: lavoriamo allo stato di calamità

“Quest’anno diversi olivicoltori non effettueranno nemmeno il raccolto. Si parla di perdite che vanno dal 20% al 90%, in base alle zone. Abbiamo istituito il tavolo regionale con le associazioni di categoria e i produttori di olio per affrontare insieme i problemi. Stiamo raccogliendo i dati per valutare la richiesta al Governo dello stato di calamità”. Continua a leggere

Affaire Xylella fastidiosa: la scienza contro Vandana Shiva

Vandana Shiva, è nota per diffondere informazioni false, sopra una materia che in realtà non conosce. Appello al Ministro dell’Istruzione Fioramonti di rivedere la scelta di includerla nel Consiglio scientifico sullo sviluppo sostenibile che intende istituire Continua a leggere

La Tunisia olivicola punta a un export per 700 milioni di dollari

Nel 2019/2020, la Tunisia punta a esportare circa 250.000 tonnellate di olio d’oliva, come riportato da Webmanagercenter, che cita Chokri Bayoudh, Presidente e CEO del National Oil Office (ONH). Continua a leggere

Visita gli ulivi più antichi del mondo

Gli ulivi sono noti per la loro natura rustica; crescono e prosperano in climi caldi e rigidi. Mentre molti hanno secoli, un gruppo distinto ha in realtà più di 3000 anni. Dal Libano alla Spagna, questi nobili alberi estendono i loro rami attraverso il Mediterraneo e spazzano via la storia umana. Dall’invenzione della ruota all’ascesa del turismo agricolo, questi alberi hanno visto tutto e puoi visitarli oggi. Continua a leggere

Psr 2014/2020 (aggiornamento spesa pubblica al 31/08/2019)

La Rete Rurale Nazionale ha diffuso la Tabella Agea Coordinamento che riporta i dati relativi all’avanzamento della spesa (pubblica e quota Feasr) programmata ed effettivamente sostenuta dalle Regioni e dalle Province autonome al 31 agosto 2019 e relativa situazione disimpegno automatico Feasr al 31 dicembre 2019. Continua a leggere

Olivicoltura da reddito fra minacce e nuove opportunità

Il 12 ottobre ad Agrilevante workshop sull’olivicoltura da reddito.

PROGRAMMA

REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI

Nuove frontiere per l’olivicoltura e per l’olio extravergine di oliva
Salvatore Camposeo
Docente di Arboricoltura generale e coltivazioni arboree presso il  Disaat dell’Università di Bari

Confronto di esperienze imprenditoriali di importanti olivicoltori-frantoiani meridionali
Alfonso Di Pietro Azienda agricola Di Pietro di Andria
Piero Leone Oleificio Cericola Emilia di Borgo Incoronata (Foggia)
Giuseppe Savoia Azienda agricola Savoia di Montalbano di Fasano (Brindisi)
Demetrio De Magistris Azienda agraria Tenuta del Morige di Galàtone (Lecce)
Piergiorgio Quarto Azienda agricola F.lli Quarto – Tenute Zagarella (Matera)

Modera: Giuseppe Francesco Sportelli Giornalista Edagricole

Per iscriversi:  CLICCA QUI

L’ingresso alla manifestazione è gratuito previa registrazione al sito della fiera

 

Fonte: www.terraevita.edagricole.it

Incontro assessori – Bellanova, “Lavoriamo insieme ” auspica la ministra

Assoluta disponibilità a un lavoro condiviso nel pieno rispetto della reciproca autonomia; incontri mensili per ottimizzare il confronto sui temi; bando alla logica emergenziale a vantaggio della definizione di piani di interventi concreti e rigorosi. Continua a leggere

A.P.OL. Lecce. Bollettino fitosanitario n. 11 monitoraggio mosca olearia

Stadio fenologico: invaiatura. Dai dati emersi dal nostro monitoraggio settimanale il grado d’infestazione della mosca dell’olivo (bactrocera oleae) è in aumento su tutte le varietà; in particolare:

– Il numero di catture di adulti sulle trappole cromotropiche con feromone rimane ancora nel complesso non particolarmente elevato su tutte le varietà e su tutto il comprensorio;

– La percentuale di olive a drupa piccola attaccate (cellina di nardò e ogliarola salentina) è in ulteriore aumento rispetto alla precedente settimana con valori che in molti casi raggiungono la soglia d’intervento (10%), principalmente su oliveti ubicati in zone costiere, umide o irrigui;
– Su oliveti a drupa grossa si conferma un’infestazione attiva elevata con percentuali che superano 10% delle olive attaccate.

Sulla base dei suddetti risultati riscontrati si consiglia di:
– Intervenire qualora non si abbia già trattato nelle due-tre settimane precedenti, sia su oliveti a drupa piccola, in particolare se ubicati in zone costiere, umide o irrigui, che su oliveti di varietà a drupa grossa, utilizzando, in regime di agricoltura biologica, tecniche e/o prodotti ecocompatibili.

In alternativa, in regime di lotta integrata, prodotti a base di Dimethoato, Fosmet, Acetamiprid prestando attenzione al numero massimo di trattamenti per singolo principio attivo secondo quanto disposto dalle norme di difesa integrata.

Al paradosso: la Regione Puglia multa se stessa per i mancati abbattimenti degli ulivi

Le sanzioni che potrebbero oscillare da 1.000 sino a 30.000 euro per pianta sono irrogate dall’Osservatorio Fitosanitario della Regione Puglia all’ARIF, Agenzia Regionale per le attivita’ Irrigue e Forestali Continua a leggere

“Il driver dell’agricoltura sostenibile si chiama innovazione”

Agrilevante, l’Associazione regionale pugliese dei tecnici e ricercatori in agricoltura e l’Università degli Studi di Bari, terranno un talk show presso la Fiera del Levante il 10-13 ottobre 2019 Continua a leggere