Tappo antirabbocco a rischio

Il tappo antirabbocco è stato istitutio con una legge del 2014. Una conquista che avrebbe dovuto far scomparire, dai tavoli dei ristoranti, le oliere spesso riempite di olii diversi da quelli che in origine contenevano.

Lo scorso anno, il MISE, ha messo in evidenza la pericolosità del tappo antirabbocco a biglia, a seguito della manomissione del sistema di sicurezza.

Il presidente Sicolo ha ribadito che è impossibile tornare indietro:”La questione dei tappi antirabbocco con il meccanismo a biglia è nata da un centinaio di segnalazioni che hanno un minimo comune denominatore: la manomissione del tappo stesso. Non è possibile, quindi, mettere in discussione un sistema di commercializzazione onesto e trasparente, basandosi su manomissioni magari dovute alla volontà di adulterare il prodotto.

Prima di parlare di come migliorare il sistema dei tappi antirabbocco, pensiamo a come contrastare frodi e contraffazioni che inquinano il mercato, a come evitare che le svendite sotto costo e le aste al massimo ribasso pregiudichino il sacrifico degli agricoltori“.

 

Fonte: www.olivoeolio.edagricole.it