Un grillo tra gli ulivi

A spolpare gli ulivi di Puglia non è, come credono i tapini, il batterio della xylella fastidiosa, ma un complotto che coinvolge scienziati, giornalisti, sindacalisti ed altri soggetti, tutti al soldo delle multinazionali e tutti fastidiosissimi.

Si tratta dell’ultima teoria cospiratoria apparsa sul blog di Grillo…..

Non mi permetterei mai di contraddirla, pur avendo passato alcune ore a studiarla ed essendomene fatto un’opinione assolutamente non autorevole, quindi in questo periodo assai ricercata.

E però un punto mi colpisce: a sostenere che la xylella pasteggia ad olio d’oliva sono le più prestigiose pubblicazioni scientifiche e centinaia di esperti che ne analizzano i comportamenti da anni.

A difenderla, addossando ogni colpa ai pesticidi, uno studioso che si chiama Pietro Perrino.

Prestigioso, prestigiosissimo. Ma abbastanza solitario. …..

Un genio della TV americana, accettò di moderare un dibattito sul cambiamento climatico a condizione che sul palco venissero rispettate le proporzioni della comunità scientifica: davanti ad un professore scettico ne mise a sedere novantanove che ci credevano.

Forse dovremmo provare a farlo anche noi.

di Massimo Gramellini

Fonte: www.corriere.it