Xylella, l’Osservatorio revoca le multe all’Arif

L’avvocatura regionale sconfessa le sanzioni del Servizio fitosanitario. Tutti contro tutti sul fronte Xylella in Puglia

Prima le sanzioni dell’Osservatorio delle piante per i ritardi nelle estirpazioni delle piante colpite da Xylella.

Poi l’intervento di Emiliano che sconfessa l’Osservatorio e dà ragione all’Arif.

Oggi infine l’Avvocatura regionale dà torto al Servizio fitosanitario che ha comminato le sanzioni che vengono quindi revocate d’ufficio dall’Osservatorio.

Rimane l’immagine di un’amministrazione regionale lacerata al suo interno. Soprattutto sul fronte agricoltura, un settore che in questa regione è determinante. Con continue dimissioni come quella dell’assessore Leonardo di Gioia, poi recente di quella del Commissario Arif Oronzo Milillo.

Una frattura, mai sanata, tra la presidenza della Regione e l’Osservatorio regionale che risale con ogni probabilità all’inaudita inchiesta della Procura di Lecce, con accuse inverosimili, contro tecnici e scienziati in prima linea contro il batterio killer degli ulivi e alle prese di distanza del Governatore sull’operato dei tecnici regionali.

Intanto, in mezzo a questo bailamme, la Xylella avanza  e mette a rischio l’olivicoltura della provincia di Bari e di Regioni vicine come la Basilicata.

 

Fonte: www.terraevita.edagricole.it